Dall’India all’Italia, la bufala corre via WhatsApp

All’inizio del mese due uomini uccisi in India, scambiati per rapitori di bambini anche a causa del tam tam sulla chat di Facebook. Ma dalle elezioni alle catene, l’informazione si sposta sempre più dai social alla messaggistica