Cos’è l’infarto polmonare e quali sono i suoi sintomi?

0
26

L’infarto polmonare è una complicanza dell’embolia polmonare, che è un’ostruzione di un’arteria polmonare da parte di un coagulo di sangue. Questa ostruzione può determinare la necrosi del tessuto polmonare che, a causa dell’ostruzione, non riceve più ossigeno e nutrienti. Questa condizione si chiama appunto “infarto polmonare”. Si tratta, però, di un evento abbastanza sporadico, che si verifica solo nel 10% dei casi di occlusione embolica del circolo polmonare.

Quali sono i soggetti più a rischio?

L’infarto polmonare si verifica maggiormente nei pazienti con cardiopatie, tumori, aterosclerosi grave e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).

Quali sono i sintomi?

I sintomi dell’infarto polmonare sono respirazione difficoltosa, dolore al torace che si accentua con l’atto respiratorio, tosse con emissione di sangue e febbre.

Come si diagnostica?

La diagnosi si fa con la radiografia del torace, la scintigrafia e l’angiografia polmonare.

Quali sono le cure?

La terapia immediata prevede la somministrazione di farmaci trombolitici, per dissolvere il coagulo di sangue a livello polmonare.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Ipertensione arteriosa polmonare: dal 2018 disponibile una nuova cura

Asma: cos’è la riabilitazione polmonare?

Trombosi: guarda se sei in una delle 8 categorie a rischio

Fragilità capillare: tutto quello che devi sapere

L’articolo Cos’è l’infarto polmonare e quali sono i suoi sintomi? proviene da Ok Salute e Benessere.