Salone di Los Angeles 2018, tutte le novità da vedere

0
54

Salone di Los Angeles aprirà i battenti tra poche ore e in arrivo ci sono tante novità, sia per quanto riguarda il mondo delle sportive che quello delle auto da tutti i giorni. Grandi novità anche per il mondo dell’elettrico, ma guardiamo più in dettagli i modelli più interessanti che saranno presentati:

Partiamo da lei, la Porsche 911. Nonostante le linee storiche, la nuova carrozzeria mostra i muscoli rispetto alla precedente 991 grazie ai passaruota più voluminosi e al cofano posteriore più bombato. Lo “sguardo”, rigorosamente a LED, è inconfondibile ma è al posteriore che si concentra il restyling con le nuove luci e la parte inferiore del paraurti ritoccata; in bella vista i due voluminosi terminali di scarico di questa versione più sportiva.

Per quanto riguarda i propulsori nessuna indiscrezione è trapelata dalla casa di Stoccarda. La nuova 992 potrebbe però montare il 3.0 flat six da 385 CV per la versione base, per la Carrera S invece la potenza dovrebbe avvicinarsi ai 450 CV.

Regina di eleganza sarà forse la nuova Bentley continental GT Convertible? Sotto il cofano di pulsa il 6.0 litri W12 della sorella Coupé e della Bentayga in grado di erogare ben 635 CV e 900 Nm di coppia. Non manca anche la trazione integrale che permette a questa cabriolet di bruciare lo 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi e di raggiungere una velocità massima superiore ai 330 km/h. Le prestazioni sono davvero notevoli considerato il peso della vettura superiore ai 2400 kg, ovviamente l’impianto frenante è adeguato al peso; sono infatti presenti dei generosissimi dischi da ben 380 mm.

Audi continua la carica della famiglia e-tron con la versione GT. Dopo l’arrivo del SUV e-tron, questa berlina è uno dei tre modelli dedicati alla serie e-tron; completamente elettrica, dotata di 4 quattro porte e con delle prestazioni che sicuramente saranno da riferimento per la categoria, la GT ricorda molto la linea dell’Audi A7.

Di recente Sono anche spuntate online delle immagini rubate che hanno tutta l’aria di essere ufficiali. La scritta sulla portiera indica: Jeep Gladiator. La somiglianza con la Wrangler è totale, cassone a parte. Per conoscere il resto, dagli interni alle specifiche tecniche, non ci resta che attendere che inauguri il Salone di Los Angeles.

Tra le piccole c’è Mazda 3, che rispetto alle compatte odierne promette di sistemarsi una casella avanti. Mai in passato l’ingresso in scena di una segmento C che non si chiamasse Volkswagen Golf aveva generato aspettative tanto alte. Merito degli strateghi del marketing, tuttavia nemmeno un mago della pubblicità può miracoli, se il prodotto da vendere non ha caratteristiche speciali. Quelle che invece Mazda 3 di quarta generazione possiede.

BMW sarà presente in grande spolvero. Sullo stand ci sarà la baby M3, la versione 340 i, con il 6 cilindri da 360 CV e la Serie 8 Cabrio, che condivide la piattaforma con la coupé e differisce per il cofano posteriore e per la presenza di un tetto in tela. Il bagagliaio, primo scoglio da giustificare alla propria compagna quando si vuole acquistare una cabrio, è capiente per un’auto di questo tipo: 350 litri con la capote alzata, mentre il divano posteriore è abbattibile in configurazione 50:50. Se invece lo spazio per voi è una necessità sarete felici di conoscere la nuova BMW X7, salotto su quattroruote con possibilità di arrivare a 7 posti.

All’appello non mancherà anche Land Rover, con la nuova Evoque in allestimento coupé e cabrio, assieme alle tante orientali che affilano gli artigli per il 2019. Hyundai Palisade, nuova Kia Soul, Toyota Prius restyling e Nissan Maxima facelift. Solo per citare i nomi di maggior richiamo. Molto attesa è di sicuro Volkswagen con la nuova I.D Buzz.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here