Trofie al pesto alla genovese

0
48

La ricetta più famosa della cucina ligure è senza ombra di dubbio il pesto alla genovese, che viene usato principalmente come condimento per la pasta. La pasta deve essere ovviamente la trofia, pasta originaria della Liguria.

La preparazione del pesto è un’operazione relativamente semplice e veloce e alla portata di tutti, quello che lo contraddistingue però è l’utilizzo degli ingredienti giusti e, soprattutto, di qualità.

Ingredienti

  • 350 gr di trofie
  • 50 gr di foglie di basilico fresco
  • 75 gr di pinoli
  • 1 spicchio di aglio (facoltativo)
  • 50 gr di pecorino romano
  • 50 gr di parmigiano reggiano grattugiato
  • olio evo
  • sale

Mettete nel mortaio l’aglio e i pinoli e pestate a poltiglia aggiungendo a poco a poco il basilico e un pò di sale grosso.

Quando la poltiglia di basilico, aglio e pinoli sarà diventata omogenea, aggiungete il pecorino e l’olio fino ad ottenere una salsa densa. Nel caso non si disponesse di un mortaio a casa, è comunque possibile utilizzare un robot da cucina o un mixer.

Cuocete le trofie in acqua salata e scolatele un pò al dente. Conditele col formaggio e con qualche cucchiaiata di acqua di cottura, quindi versate il pesto.

Mescolate per amalgamare bene. Servite le trofie al pesto alla genovese ai vostri ospiti.

Potete congelare il barattolo di pesto e utilizzarlo all’occorrenza. Se prevedete di fare questa operazione, vi consigliamo di utilizzare meno pecorino e meno olio per una conservazione più lunga.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here