Perché le Millennial sono fissate con la pulizia della casa

Sophie Hinchliffe aka Mrs Hinch
Detergente Spray Universale French Lavander di Yope
Lynsey Crombie aka Queen of Clean
All-Purpose Bleach Alternative di The Laundress
Giulia Groppo ak @yesyoucandeggina
Multi-Surface Cleaner di The Gentle Label
Valentina Schifilliti aka @larotten
Detergente per pavimenti green tea di Yope
Marie Kondo
Eco-friendly Lavander Bathroom Cleaner di Kinn
Nicola Lewis aka This Girl Can Organise
Starter Set di Supernatural

Se a 25 anni conosci più tecniche e segreti di tua madre su come pulire la casa non allarmarti: non sei sola, ma soprattutto c’è un lavoro per te che forse non hai mai preso in considerazione. La generazione dei Millennial, ma anche quella successiva dei Centennial, è la più pulita che mai: lo ha rivelato un sondaggio condotto da AppliancesDirect.co.uk su 1.042 adulti nel Regno Unito. Mentre per i baby boomer pulire è una noia, ventenni e trentenni adorano spolverare, sgrassare, ordinare, pulire i pavimenti e lucidare bagni e lavandini. E siccome adorano anche Instagram, il nuovo fenomeno social(e) non ha tardato ad arrivare: le cleaning influencer stanno scalzando fashion e beauty blogger.

Più salutisti, attenti al biologico e fitness-addicted delle generazioni precedenti, i Millennial pur di avere un piano cottura senza macchie e lenzuola fresche di bucato rinunciano infatti ben volentieri a una birra al bar (che tra l’altro non aiuta la linea). Il motivo alla base di questa passione è frutto di diversi fattori: se le casalinghe sono sempre di meno, le donne che lavorano da casa – e vogliono lavorare in un ambiente pulito e ordinato – sono sempre di più. E se vi sembra che i lavori domestici siano in controtendenza con l’evoluzione del ruolo femminile è perché non ne avete mai considerato i poteri.

In un mondo sempre più incerto, pulire la casa aiuta a mantenere un senso di ordine e chiarezza: «La pulizia dà alle persone un senso di padronanza e controllo sull’ambiente. La vita è piena di incertezze e le pulizie aiutano ad affermare la propria volontà sul nostro spazio vitale. Al contrario il disordine distrae, è un fastidioso promemoria di compiti e faccende annullate ed è frustrante vivere in uno spazio dove è difficile trovare gli oggetti utili», ha spiegato a Tonic Darby Saxbe, che insegna psicologia presso la University of Southern California.

Foto Instagram @yesyoucandeggina

Foto Instagram @yesyoucandeggina

In aggiunta a questo, una ricerca del British Journal of Sports Medicine suggerisce che dedicare 20 minuti alle pulizie può ridurre la depressione alleviando stress e ansia: prendere in mano spugne e aspirapolvere può essere un’ottima (e utile) alternativa allo yoga o alla meditazione. Un’altra ragione dei suoi effetti calmanti la spiega a Tonic Martin Lang, antropologo evolutivo all’Università Masaryk in Repubblica Ceca: «Quando pulisci, ti muovi e ti comporti in modi prevedibili, spesso ripetitivi, che possono aiutare a combattere l’ansia».

Da qui ad arrivare alla mania social dei post sulle pulizie il passo è stato breve: nel momento in cui questa passione-terapia è stata condivisa su Instagram, ecco che è nato il fenomeno delle cleaning influencer, le nuove guru social del pulito, che stanno anche spingendo anche la vendita di prodotti per la casa. «Uso le mie pagine social per incoraggiare gli altri a pulire perché questo aiuta anche la mente. Amo creare i miei prodotti per la pulizia e spesso uso i metodi di pulizia antiquati. Mi piacerebbe tornare indietro nel tempo e passare la giornata come una cameriera vittoriana», ha dichiarato Lynsey Crombie aka “Queen of Clean” (@lynsey_queenofclean) al DailyMail.

Foto Instagramaka @lynsey_queenofclean

Foto Instagramaka @lynsey_queenofclean

Regina delle guru social del pulito è però Sophie Hinchliffe aka Mrs Hinch (@mrshinchhome), che si è guadagnata un milione e mezzo di follower dispensando consigli di manutenzione domestica post dopo post, insegnandoci per esempio che per pulire i tappeti bisogna bagnare un pezzo di stoffa con un gel detergente e che per togliere le macchie più ostinate dal materasso basta lasciare in posa il bicarbonato di sodio per un’ora. A quanto pare proprio quello che più di un milione di ragazze volevano sapere!

Anche in Italia cominciamo ad avere le nostre cleaning influencer: Giulia Groppo aka @yesyoucandeggina, che si definisce “la Chiara Ferragni del pulito”, ha cominciato a raccontare su Instagram la sua passione e i suoi consigli sulle pulizie domestiche lo scorso aprile, mentre Valentina Schifilliti aka @larotten, dopo anni di segnalazioni su ristoranti, libri, trucchi e creme, dallo scorso anno ha cominciato ad appassionarsi alle pulizie, spesso sponsorizzando prodotti per la casa.

Instagram @larotten

Instagram @larotten

«Chi mi conosce, anche solo superficialmente, sa quanto tempo io dedichi alla cura della casa, a maggior ragione da quando sono arrivati Cersei e Dexter (alias “fabbriche di peli”): scopa elettrica su pavimenti e tappeti OGNI mattina per raccogliere peli e sabbietta disseminati ovunque. Le prime due ore della mia giornata le passo così, togliendo tempo al mio lavoro (lavorando da casa, sarebbe impensabile concentrarsi mentre, con l’angolo dell’occhio, si intravedono peli e polvere sul parquet) oppure rimandando commissioni al pomeriggio», confessa Valentina in un post Instagram.

Insomma, finché la passione non si trasforma in ossessione (temere i germi e allineare sistematicamente le cose può essere un disturbo ossessivo-compulsivo), esprimiamo pure senza vergogna la gioia di usare aspirapolvere, spugnette e sgrassatori. E condividiamola: chissà che, oltre a una casa più pulita, non ci ritroviamo qualche follower in più e qualche spray per la casa nella cassetta delle poste!

Nella gallery in alto, le cleaning influencer da seguire e i prodotti per una pulizia della casa green.

L’articolo Perché le Millennial sono fissate con la pulizia della casa sembra essere il primo su Glamour.it.