Le ricette di Febbraio: Saltato di carote e daikon

0
11
Saltato di carote

Ingredienti per 4 persone

  • 2 carote tagliate a fiammifero
  • 300 grammi di daikon tagliato a fiammifero (varietà del ravanello comune originaria dell’Asia orientale)
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo
  • 1 cucchiaio di semi di girasole tostati
  • 1 cucchiaino di coriandolo tritato
  • 1 cucchiaio di mentuccia tritata
  • sale marino integrale

Preparazione

Spennellate una padella con l’olio di sesamo, unite il coriandolo e fatela riscaldare. Saltate le verdure a fiamma vivace mescolando con un cucchiaio di legno per circa 3 minuti. Unite un pizzico di sale, coprite e cuocete a fiamma bassa per circa 7 minuti. Le verdure devono rimanere croccanti, se necessario potete aggiungere qualche cucchiaio di acqua durante la cottura. Servite caldo, cospargendo le verdure con i semi di girasole tostati e la mentuccia tritata.

Le carote? Meglio cotte

La scienza ha scoperto questa verdura conviene mangiarla cotta e con la buccia. Un etto contiene ben 6.888 microgrammi di betacarotene: più del doppio di altri vegetali che ne sono già molto ricchi. Il betacarotene può essere convertito nell’organismo in vitamina A ed è forse il più noto membro della famiglia dei carotenoidi, sostanze che hanno un effetto positivo sul sistema immunitario e nel contrastare l’effetto dei radicali liberi coinvolti nei processi degenerativi dell’organismo, tra cui l’invecchiamento cellulare. Mangiare le carote cotte significa assorbire meglio queste sostanze perché il calore ammorbidisce le pareti cellulari, rendendo più assimilabili i carotenoidi. Se poi si assumono insieme a un po’ di grassi, saranno disponibili ancor più facilmente.

Minestra di orzo e zucchine

Broccoli scottati con senape

Sarde a beccaficu

Finocchi e zucca al tahin

L’articolo Le ricette di Febbraio: Saltato di carote e daikon proviene da OK Salute.