Scelto da Glamour: l’olio di semi di lino da usare a tavola

0
74

L’olio di semi di lino (alimentare) è ricco di tante virtù salutari. Ricavato dalla spremitura dei semi della pianta del Linum usitatissimum, può essere consumato insieme all’olio extra vergine d’oliva per assicurarsi il prezioso acido alfa linolenico. Questo olio vegetale ha un sapore molto particolare. Il suo gusto amarognolo è ideale per condire insalate, zuppe e secondi di carne o di pesce. Per beneficiare delle sue proprietà va usato sempre a crudo. «È ricco di antiossidanti. Assicura vitamina E, preziosa per combattere lo stress ossidativo e l’invecchiamento», spiega Nicoletta Bocchino, biologa nutrizionista.

Contiene poi tanti grassi “buoni”. «Apporta Omega 3 e Omega 6 che ostacolano l’azione dannosa dei radicali liberi. Gli acidi grassi essenziali combattono anche il colesterolo cattivo in eccesso. Infine, sono ottimi alleati della salute del cuore e del della circolazione» spiega la nutrizionista. L’olio di semi di lino è anche ricco di minerali. «Apporta rame, calcio, zinco e fosforo, preziosi per il sistema nervoso e le funzioni cerebrali».

Attenzione però alle quantità. In 100 grammi contiene più di 800 calorie. «Il consiglio è di non superare il cucchiaino al giorno da mescolare all’olio evo per garantirsi tutti gli acidi grassi essenziali, di scegliere quello spremuto a freddo e contenuto in bottiglie scure, più ricco di antiossidanti» conclude l’esperta. Trovi l’olio di semi di lino nei negozi di prodotti naturali e nei supermercati.

L’articolo Scelto da Glamour: l’olio di semi di lino da usare a tavola sembra essere il primo su Glamour.it.