Latte d’asina, ecco perché dovrebbe diventare la tua bevanda preferita

0
6

A tavola c’è sempre più spazio per “nuovi” tipi di latte. Non solo vegetale, ma anche d’origine animale, come il latte d’asina. Dal punto di vista energetico è una bevanda simile a quello vaccino. «Un bicchiere (200 ml) può arrivare a superare anche le 100 calorie contro le 128 di quello intero e le 72 di quello scremato. Per questo va consumato con moderazione» spiega la nutrizionista Nicoletta Bocchino.

«Dal punto di vista nutrizionale però il latte d’asina ha il grande vantaggio di essere maggiormente ricco di grassi “buoni” . Gli Omega 3 sono preziosi per esempio per la salute del cervello e del cuore. Ha, inoltre, il vantaggio di avere un contenuto maggiore di calcio. Questo minerale è essenziale per mantenere in salute le ossa e contrastare il rischio dell’osteoporosi. Infine, è un’ottima fonte di proteine nobili. Ricche di tutti gli aminoacidi essenziali, favoriscono la salute dei muscoli» spiega l’esperta. Il latte d’asina non è adatto però per chi soffre di intolleranze. «Come quello di mucca contiene lattosio, uno zucchero presente naturalmente nel latte d’origine animale» conclude l’esperta.

 

L’articolo Latte d’asina, ecco perché dovrebbe diventare la tua bevanda preferita sembra essere il primo su Glamour.it.