Il Milan e Gattuso hanno deciso: sarà addio, caccia all’erede

0
122

In attesa di capire se la rincorsa alla Champions svanirà proprio sul traguardo, in casa Milan la certezza è una: Rino Gattuso non farà la fine di Fatih Terim.

Il tecnico turco fu esonerato nel novembre 2001 dopo una sconfitta in casa del Torino per fare spazio a Carlo Ancelotti, che diede poi il via alla ben nota epopea di successi. Ebbene Gattuso, che quella sera era in campo, ha ottenuto la fiducia della società fino al termine della stagione. Ma non oltre.

Questo l’esito del summit svoltosi nella giornata di lunedì. Toccherà quindi al tecnico calabrese provare a tirare fuori quello che resta a livello di energie mentali e fisiche da un gruppo che sembra essersi sciolto nel momento decisivo. Dopo aver toccato il terzo posto i rossoneri sono scivolati al settimo e rischiano di non partecipare neppure all’Europa League.

Una sciagura sul piano tecnico e anche economico, ma a prescindere da come vadano le cose la decisione è presa. Al termine della stagione Gattuso e il Milan separeranno le proprie strade. A deciderlo non è stata solo la società, ma pure il diretto interessato che, come riporta ‘Il Corriere della Sera’, non si sarebbe sentito “protetto” in alcuni momenti della stagione e neppure “esaltato” quando le cose andavano bene.

Così nonostante nessuno sappia ancora se e quale Coppa disputerà il Milan nel 2019-2020 è già partito il toto allenatore. La scelta coinvolgerà tutti, Maldini, Leonardo, Gadizis e ovviamente il fondo Elliott, che dovrà stimare il budget a disposizione. L’idea è ripartire da un tecnico italiano che faccia giocare bene le proprie squadre. Da qui l’idea Eusebio Di Francesco, che sembra il primo della lista, seguito da Gian Piero Gasperini, l’artefice del miracolo Atalanta, Marco Giampaolo della Sampdoria e Maurizio Sarri, che sembra però voler restare al Chelsea. Da non trascurare la pista estera che porta a Leonardo Jardim, attualmente sulla panchina del Monaco.

Visualizza l'immagine su Twitter

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here