Oppo Reno, lo smartphone con la fotocamera pop-up a pinna di squalo

0
92

Dopo aver sorpreso tutti con il Find X e lo slider robotizzato per le fotocamere, Oppo prova a conquistare il mercato di fascia alta con la nuova serie di smartphone top di gamma targata Reno. Con la sua esclusiva fotocamera pop-up asimmetrica, il potente 10x Hybrid Zoom e lo schermo panoramico, la serie Oppo Reno è stata progettata per alimentare l’immaginazione creativa attraverso una tecnologia rivoluzionaria. «Reno servirà come catalizzatore per lo sviluppo futuro dei nostri smartphone, e sarà parte integrante della nostra strategia di crescita global come brand” ha affermato Alen Wu, president of International Business di Oppo.

La serie Reno arriva con 3 modelli per rispondere alle diverse esigenze degli utenti: Reno 5G, Reno Zoom 10x e Reno, tutti disponibili nei due colori Ocean Green e Jet Black. La grande novità è la fotocamera pop-up a pinna di squalo che è una sorta di evoluzione dello slider del Find X in versione semplificata e dall’altissimo tasso di design: quando vuoi sbloccare il telefono o vuoi scattarti un selfie, la camera si alzerà da sopra il device. Questa innovazione nasconde la fotocamera frontale, la capsula auricolare e il flash all’interno della struttura pop-up così da offrire un bellissimo full screen senza interruzioni.

Bastano 0,8 secondi per completare l’intera rotazione e visualizzare la fotocamera frontale ad un angolo di 11 gradi, integrando perfettamente eleganza e agilità nel dinamico processo di comparsa. La struttura di rotazione ha superato rigorosi test standard di qualità e può essere utilizzata con successo per più di 200.000 volte. Stimando approssimativamente un’apertura della fotocamera di 100 volte al giorno, la struttura avrebbe comunque una durata di oltre 5 anni di utilizzo. Inoltre, il meccanismo di protezione in caso di caduta può percepire in tempo reale quando il telefono è in caduta libera e ritrarre automaticamente la fotocamera per evitare eventuali danni.

Questo meccanismo consente ai cinesi di montare un bellissimo pannello da 6,4 pollici per la versione base o da 6,6 pollici nel caso del Reno Zoom 10x e 5G: tutti e tre hanno una risoluzione Full HD+ con un aspect ratio di 19.5:9 e un rapporto screen-to-body superiore al 93.1%, completamente privo di notch. Bella anche la finitura lucida su entrambi i lati della scocca con l’effetto «gradiente» nella parte posteriore che garantisce un effetto liscio al tatto, creando la perfetta transizione da lucido a opaco. Bonus: la gemma in ceramica O-dot progettato per sollevarlo delicatamente quando viene posizionato su una superficie piana proteggendo le fotocamere dal contatto diretto con la superficie.

L’altra grande novità si chiama zoom ibrido 10x che contraddistingue la versione più prestazionale della gamma: in questo modello Oppo ha inserito una tripla camera composta da un sensore principale da 48MP, un grandangolare da 8MP e un teleobiettivo da 13MP in grado di assicurarti 6x di zoom ottico e fino a 10x di zoom ibrido, garantendo un’incredibile qualità agli scatti a lunga distanza. Tutte e tre le fotocamere agiscono in tandem per massimizzare le rispettive caratteristiche e ottimizzare la qualità dell’immagine grazie anche ad uno stabilizzatore ottico dual (OIS). Più batteria (4065 mAh) e un processore migliore (lo Snapdragon 855) per il modello Reno Zoom 10x, mentre il modello base punta a sgomitare nella fascia medio-alta grazie allo Snapdragon 710 e a una batteria da 3675 mAh; entrambi possono contare su 6 o 8 GB e su una memoria interna da 128 o 256 GB.

Il nuovo Oppo Reno sarà disponibile in Italia dal 10 maggioal prezzo di partenza di 499 euro, mentre serviranno 799 euro per il modello Reno Zoom 10x, in arrivo all’inizio di giugno. Per la versione compatibile con il 5G dovremo sborsare 899 euro, ma dovremo aspettare ancora diversi mesi prima del suo arrivo in Italia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here