New York dice addio ai grattacieli di vetro e acciaio

0
5324

Ci sono le auto, le industrie e gli allevamenti bovini, certo. Ma nell’elenco dei principali responsabili delle emissioni nell’ambiente di anidride carbonica e sostanze nocive non va di certo dimenticato il riscaldamento di case ed edifici. Ne è ben consapevole anche il sindaco di New York City, Bill de Blasio, che per ribadire l’impegno della sua città nel combattere il riscaldamento globale ha in queste ore annunciato un provvedimento destinato a riscrivere il futuro dello skyline della Grande Mela: a breve, infatti, sarà approvato lo stop alla costruzione di nuovi grattacieli in acciaio e vetro, perché del tutto inefficienti dal punto di vista energetico.

Gli ormai classici edifici che svettano sui cieli della metropoli con le loro facciate a specchio, insomma, potrebbero presto diventare storia passata. «Chi volesse continuare a costruire palazzi simili dovrà farsi carico di tutti i numerosi passaggi necessari per renderli efficienti dal punto di vista energetico», ha sottolineato il sindaco in un’intervista alla Nbc. Il provvedimento sarà parte integrante di un Green New Deal che porterà New York a utilizzare solo energia proveniente da fonti rinnovabili entro i prossimi cinque anni. Anche i proprietari dei grattacieli pre-esistenti saranno coinvolti: per non incorrere in pesanti sanzioni, che potrebbero arrivare anche a un milione di dollari, dovranno garantire un taglio delle emissioni dei propri immobili almeno del 30% entro il 2030.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here