Avocado e mandorle sono ok per i vegani?

0
16

La domanda sembra una provocazione. Ovviamente mandorle e avocado appartengono a pieno diritto al mondo vegetale. A un esame superficiale quindi la risposta è: sì, certo. In realtà, se si approfondisce l’argomento, ci sono alcuni distinguo da fare. Come quasi tutte le piante da frutta, anche quelle che ospitano avocado e mandorle hanno bisogno delle api per l’impollinazione. In diverse zone del mondo per l’alta richiesta di questi prodotti, le api locali non sono sufficienti. Così molte aziende produttrici importano api da altre zone, stipandole all’interno di container trasportati da camion.

Esami del sangue: la guida completa

Api maltrattate durante il trasporto

Durante il trasporto le api possono essere ferite o addirittura morte. Diversi vegani, soprattutto chi segue questo regime in modo particolarmente rigido, non consumano neanche il miele, perché ricavato dallo sfruttamento di esseri viventi, cioè delle api. Questo sembra dare ragione a chi sostiene che si dovrebbe evitare di mangiare anche avocado e mandorle per lo stesso motivo.

Questa affermazione sembra un po’ un ragionamento per assurdo. In molti usano queste notizie per sostenere che sia impossibile essere davvero vegani.

Innanzitutto va detto che questo è un problemi solo per alcuni vegetali che vengono prodotti commercialmente su larga scala. In Italia ad esempio questa pratica è inusuale. Vero è che gli avocado vengono prodotti in California e in altri Paesi dove invece è una pratica utilizzata, specie dalle grandi aziende.

Guida all’ipertensione o pressione alta

Avocado e mandorle sono ok per i vegani? I principi vegani

Si chiamano vegani quei vegetariani che, oltre a non consumare carne, non mangiano pesce e alcun tipo di alimento di origine animale: né uova, né latte, formaggi o miele.

«I vegani possono mangiare verdura, cruda e cotta, e frutta a volontà», spiega Patrizia Bollo, docente di dietistica delle malattie endocrino-metaboliche all’Università degli Studi di Milano. «Preferiscono i cereali integrali a quelli raffinati, mentre scelgono i legumi per sopperire al fabbisogno giornaliero di proteine. Oltre a fagioli o lenticchie, i derivati dalla soia come il tofu o un derivato dal glutine di frumento, il seitan. Usano il latte di soia al posto di quello vaccino e olio di semi o olio di oliva al posto del burro».

Leggi anche…

L’articolo Avocado e mandorle sono ok per i vegani? proviene da OK Salute.