Frutta e verdura congelate meglio di quelle fresche?

0
27

Almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno per abbassare il rischio di sviluppare le malattie cardiovascolari e quelle neurodegenerative, il diabete, alcuni tipi di tumore, controllare il peso. Ma quante sono esattamente le cinque porzioni raccomandate da una quantità infinita di studi? Lo puoi scoprire qui. Alcuni studi si spingono anche a consigliarne dieci per avere una vita più sana. Insomma, a meno che non si soffra di problemi intestinali, più se ne mangiano, meglio è.

Negli ultimi tempi diversi centri di ricerca hanno indagato se rivolgersi alla frutta surgelata sia corretto dal punto di vista delle proprietà nutrizionali.

Sono ormai diverse le ricerche che hanno rivelato che la frutta e la verdura surgelate possono avere le stesse vitamine, sali minerali e antiossidanti della loro versione fresca. A volte anche di più. Com’è noto la surgelazione è il modo migliore in assoluto per preservare i cibi.

Leggi anche: L’ipertensione o pressione alta

I vantaggi della frutta e delle verdure surgelate

I vantaggi sono molti. Si possono mangiare le fragole in inverno e le pesche in autunno, seguendo i propri gusti e soprattutto mangiando frutta di stagione fuori stagione. Ad esempio le fragole vengono raccolte nel periodo giusto e poi surgelate, mantenendo vitamine, antiossidanti e sali minerali. Le aziende migliori le surgelano entro pochissime ore dal raccolto, mantenendo praticamente intatte le loro proprietà, con il vantaggio di poterle mangiare nel momento che desideriamo. Non va dimenticato anche che frutta e verdure surgelate diminuiscono gli sprechi: da una parte perché le scongeliamo solo quando siamo sicuri di mangiarle, dall’altra perché sono già pronte per essere mangiati e puliti dalle aziende produttrici.

Le caratteristiche della frutta surgelata paragonata a quella fresca 

Spesso non sappiamo se mangeremo a casa o cosa avremo voglia di mangiare. Lasciare la frutta o la verdura fresche giorni in cucina o anche in frigorifero porta invece a un lento decadimento del contenuto di sali minerali, antiossidanti e vitamine. I frutti surgelati vengono raccolte al massimo della loro maturazione, sottoposti a bassissime temperature molto rapidamente e messi in una atmosfera di azoto. Questo gas, a differenza di quanto avviene con l’ossigeno che fa degradare, aiuta a mantenere intatte le loro caratteristiche.

Leggi anche: Diabete: la guida completa

Le differenze tra verdure surgelate e fresche 

Discorso parzialmente diverso per le verdure che vengono sbollentate per distruggere gli enzimi che causano la perdita di coloro e di gusto. Questo passaggio fa scendere il numero delle vitamine sensibili al calore, come ad esempio la vitamina C, che può dimezzarsi. Va però ricordato che anche le verdure vengono raccolte nel pieno della loro maturazione, quindi contengono molte vitamine, sali minerali e antiossidanti. Quando devono essere vendute fresche non possono certo essere raccolte nel pieno della loro maturazione, perché “andrebbero a male” velocemente. In pratica è vero che le verdure surgelate perdono alcuni nutrienti, ma avendone di più riescono a coprire questo deficit.

Frutta e verdura a chilometro zero 

La questione può cambiare se acquistiamo frutta e verdura fresche a chilometro zero o comunque nei mercati dove gli agricoltori vendono direttamente i loro prodotti. In questi casi frutta e verdura vengono raccolti quando sono maturi, generalmente il giorno prima della vendita. Di conseguenza la frutta e la verdura fresche raccolte da poche ore quando erano mature e acquistate entro il giorno successivo hanno un valore nutrizionale superiore alle versioni surgelate, ma solo se vengono mangiate subito. Se si attende qualche giorno sempre meglio rivolgersi a frutta e verdure surgelate.

Leggi anche: Esami del sangue: la guida completa

Come scegliere la migliore frutta e verdura surgelate?

  1. Scegli le confezioni che contengono solo frutta e verdura, senza salse e additivi, zuccheri o sale.
  2. Tocca la confezione: frutta e verdure surgelate devono essere solide, non molli o soffici. Se la confezione è bagnata all’esterno, non prenderla.
  3. Se surgelate bene si devono sentire i frutti individualmente e non in un blocco unico.
  4. Apri la porta del tuo freezer solo per prendere quello che ti serve e richiudila immediatamente dopo.
  5. Metti frutta e verdure in fondo al congelatore.
  6. Il modo migliore per decongelare è il forno a microonde o all’esterno del congelatore a temperatura ambiente. Non riscaldarle mai.
  7. La vitamina C è una delle vitamine più termosensibili, quindi con il calore scende molto. Quando cuoci le verdure, spremici sopra un limone per far rialzare i livelli di vitamina C.

FONTEUS National Library of Medicine National Institutes of Health

Leggi anche…

L’articolo Frutta e verdura congelate meglio di quelle fresche? proviene da OK Salute.