L’ora migliore per andare a dormire

0
5

andare-a-lettoÈ risaputo che la quantità di sonno ideale si aggira tre le sette e le otto ore a notte. Ma questo significa che è possibile andare a letto alle due di notte e svegliarsi alle 9 del mattino sentendosi lucidi e riposati esattamente come chi è andato a dormire dalle 11 di sera alle 7 del mattino? In altre parole: la quantità di ore di sonno è indipendente dal momento in cui ci si addormenta, oppure esiste anche un orario ottimale, scientificamente provato, per andare a letto?

In parte, la risposta sembra avere più a che fare con la qualità del sonno piuttosto che con l’ora in cui ci si addormenta. Ricercatori di Harvard hanno scoperto che certi modelli di sonno irregolare sono associati a prestazioni e produttività peggiori, sia rimanendo alzati fino a tardi, sia andando a dormire presto. In pratica, lo studio evidenzia che la cosa importante non è a che ora andare a dormire, ma mantenere un programma costante, ovvero farlo sempre allo stesso orario.

Secondo Shawn Stevenson, esperto di sonno e benessere olistico, l’orario ottimale per dormire sarebbe dalle 22 alle 6 del mattino poiché riproduce il naturale ritmo circadiano del nostro corpo, oltre a imitare il sorgere e il calare del sole. Matt Walker, ricercatore a capo del Laboratorio del sonno e di Neuroimaging dell’Università della California, Berkeley, è della medesima opinione: “Quando si tratta di andare a dormire, c’è una finestra di diverse ore – approssimativamente tra le 20 e le 24 – durante le quali il cervello e il corpo hanno l’opportunità di ottenere tutte le fasi non REM e REM di cui hanno bisogno per funzionare in modo ottimale”, ha dichiarato in un’intervista a Time.com.

Individuare la propria ora ideale, all’interno della finestra 20-24, dipende tuttavia dalla genetica: alcune persone sono per natura più predisposte ad essere nottambule, mentre altre, più mattiniere, preferiscono dormire prima e svegliarsi presto.
In definitiva, ne segue che, se non si riesce a prendere sonno fino alle 11 di sera, non è necessario forzarsi per andare a letto alle 21, nella speranza di svegliarsi più riposati! Per individuare la propria ora ideale basta procedere “a ritroso” partendo dall’ora ideale in cui vorresti svegliarti al mattino e procedi calcolando fino a sette/otto ore precedenti, aggiungendo i 15 minuti che il corpo richiede per addormentarsi. Procedendo un questo modo per una decina di giorni, è probabile che ci si inizi a svegliare in modo naturale alcuni minuti prima che suoni la sveglia.

L’articolo L’ora migliore per andare a dormire sembra essere il primo su Glamour.it.