Come rimediare un taglio di capelli venuto male

0
23

cover

Sarà capitato anche a voi di uscire dal parrucchiere con un taglio che non è proprio quello che avevate previsto o sognato. Basta, infatti una sforbiciata di troppo o non essersi bene intesi con il parrucchiere oppure il voler seguire la moda del momento senza aver prima riflettuto se stesse bene o meno su se stesse. Ebbene, anche se il feeling con l’hair stylist è forte, capita. E non serve a nulla pensare che tanto prima o poi i capelli cresceranno, perché ci s vedrà sempre in maniera sbagliata. E allora, come ovviare a una simile evenienza, senza dover cambiare parrucchiere?

Suggerimento n. 1: parla con il parrucchiere
Dialogare con il proprio parrucchiere è fondamentale, soprattutto se non ci si conosce a fondo o lo si frequenta da poco tempo. Il fatto che capisca cosa realmente si vuole è fondamentale per la buona riuscita del taglio. Se poi questo conosce la tipologia di capelli è ancora meglio, perché saprà consigliare se una richiesta è fattibile o meno e quanto sarà poi complicato o facile manutenerla. Certo, arrivare con delle foto di ciò che si vuole aiuta, così come aiuta se i capelli vengono tagliati da asciutti, cosa che pochi hair stylist fanno, perché il risultato sarà immediato e eventuali errori potranno essere corretti in corso d’opera.

Valentino-GettyImages-1043740498

Suggerimento n. 2: considera un taglio di capelli diverso
Se proprio il taglio non soddisfa, allora si deve procedere con un secondo taglio. Che necessariamente dovrà essere più corto. Un lob può trasformarsi in bob e un bob in un pixie cut, più corto. Ma le modifiche possono anche essere più leggere, ad esempio una scalatura, più o meno intensa. Quindi pianificare un secondo consulto diventa indispensabile, sicuramente il parrucchiere una soluzione la troverà.

Valentin-Yudashkin-GettyImages-1044311678

Suggerimento n. 3: prova una soluzione temporanea
Certo, le due soluzioni appena prospettate sono le più praticabili, ma c’è ancora un’altra opzione: le extension, fisse o mobili con clip. Con queste il taglio sarà personalizzato. Certo, si può optare anche per fermagli e accessori vari che possono mascherare il cattivo taglio. E poi… ci sono sempre le parrucche!

L’articolo Come rimediare un taglio di capelli venuto male sembra essere il primo su Glamour.it.