L’ibrido bici-scooter elettrico dal design rivoluzionario

0
121

Klement è il concept firmato da Skoda che tocca i 45 km/h, ha una doppia batteria e si guida come un hoverboard

Le soluzioni elettriche per compiere l’ultimo miglio negli ambienti urbani sono già molte e continueranno ad aumentare, perché accanto a produttori e compagnie di monopattini ed ebike, anche l’industria dell’auto ha iniziato a guardare con interesse a un settore destinato a crescere tanto su scala globale nei prossimi anni. Pochi giorni fa è arrivata Klement, una ebike dall’aspetto inedito realizzata da Skoda.

La casa ceca, parte del gruppo Volkswagen, ha svelato un prototipo a metà strada tra bicicletta e scooter elettrico che spicca per design e prestazioni. Niente pedali tradizionali, rimpiazzati da due pedane che permettono al pilota di regolare la velocità come avviene con l’hoverboard: esercitando la pressione sulla parte anteriore il mezzo accelera finoa toccare i 45 km/h (grazie al motore da 4 kW integrato nel mozzo posteriore), mentre per rallentare è sufficiente premere la parte posteriore. Sforzi ridotti, quindi, e sicurezza grazie anche al freno idraulico anteriore, dotato di Abs, oltre ai tanti Led per la visibilità notturna. Le due batterie al litio, semplici da rimuovere e ricaricabili con una presa di corrente casalinga o durante le escursioni mediante frenata rigenerativa, hanno una capacità complessiva di 1.250 Wh per un’autonomia stimata in 62 chilometri.

Così chiamata in omaggio alle origini del marchio, con i fondatori Laurin & Klement, che prima della nascita di Skoda si dedicavano proprio alle biciclette, Klement pesa 25 chilogrammi e conta su un supporto per smartphone sul manubrio che, oltre alla ricarica induttiva, consente di sfruttare le soluzioni per i mezzi connessi messe a punto da Skoda: dalla chiamata d’emergenza automatica alla diagnostica e manutenzione da remoto. Resta da capire se e quando il produttore con sede a Mladà Bloleslav lancerà il prototipo sul mercato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here