Influenza: impennata delle complicanze. Ecco cosa fare

0
33

Studi di medici di famiglia presi d’assalto negli ultimi giorni, soprattutto per le complicanze dell’influenza. Il segretario della Fimmg Sivestro Scotti ha parlato di un aumento dei casi nell’ultima settimana pari al 20 per cento. Il boom di casi si è avuto in tutta Italia anche se la Campania resta la regione più colpita dall’influenza in termini percentuali. Nel periodo delle feste legate al Natale e al Capodanno il contagio è stato più all’interno degli stessi nuclei familiari. Ora con la riapertura delle scuole si teme che si debba affrontare un ulteriore aumento dei casi.

Complicanze dell’influenza: la preoccupazione dei medici di famiglia 

Il problema vero dell’influenza sono le complicanze. Le principali, avvertono sempre dalla Federazione italiana dei medici di medicina generale, colpiscono l’apparato respiratorio. Le persone più fragili sono colpiti da pericolose polmoniti. Ecco perché arriva l’invito a vaccinarsi, soprattutto se si è tra le categorie a rischio. C’è tempo fino a gennaio.

Complicanze colpiscono soprattutto gli anziani e i malati cronici

Il rischio di sviluppare complicanze cresce in modo significativo nelle persone anziane, soprattutto quelle che superano i 75 anni. Diventano particolarmente rischiose in chi soffre già di malattie croniche che interessano:

  1. l’apparato respiratorio, come la BPCO, la broncopneumopatia cronica ostruttiva, la bronchite cronica e l’asma;
  2. quello cardiovascolare, come le coronaropatie, che possono causare un attacco cardiaco, l’ipertensione, lo scompenso cardiaco, la fibrillazione atriale, l’angina pectoris.

Attenzione anche a chi soffre di:

  • insufficienza renale,
  • diabete,
  • Alzheimer.

In queste condizioni è inutile ricorrere a curarsi da soli. Bisogna al contrario rivolgersi nel più breve tempo possibile al proprio medico di famiglia. Sarà lui a valutare la situazione e a decidere quali siano i passi migliori da fare.

Complicanze dell’influenza: quali sono le più diffuse?

Come si diceva le complicanze dell’influenza sono più comuni nelle persone anziane, anche se ovviamente possono colpire tutti, soprattutto se l’influenza non è curata in modo adeguato. Le più diffuse sono:

  • Disidratazione: soprattutto nei bambini e negli anziani lo stimolo della sete è debole. Bisogna ricordarsi di farli bere più spesso possibile. Anche l’alimentazione nei primi giorni può essere liquida, soprattutto a base di brodo di pollo, che aiuta nella ripresa dall’influenza;
  • Sinusiti;
  • Otiti, specie nei bambini;
  • Bronchiti;
  • Broncopolmoniti;
  • Polmoniti batteriche e virali;
  • Peggioramento delle malattie croniche.

Leggi anche…

L’articolo Influenza: impennata delle complicanze. Ecco cosa fare proviene da OK Salute.